Ninfo76 si sta divertendo.

Che dire, ognuno ha i suoi dubbi!

Cara Ninfo76,

da parte mia e di Piera solo una frase ‘miecoioni’, come direbbero due duchesse contemporanee della Austen. Astuta come una lince, tra l’altro. Così astuta che ti conviene trovarti un amante fisso, possibilmente che lavori in banca che a furia di incendiare, bucare, distruggere rischi di trovarti in bancarotta. Da quello che riesco a capire, cara, non ti preocccupare: la gente non mormor di sicuro, ha proprio creato la leggenda della Vogliosa di Voghera (mi piac epensare che tu sia di Voghera: sono affezzionata a quella cittadina). Non so se inviadiarti o mandarti la neuro. A questo proposito (l’invidia, non la neuro anche se…) la Piera ultimamente usa delle applicazioni da mettere dentro il telefono, ottime per fugaci incontri di sesso in spazi qualunque, e la cosa fantastica è che non devi manomettere nulla: hanno nomi complessi e poco interessanti tipo Instantscopa, Tiger o qualcosa di simile…

Ah per la cosa, quella del tradimento non me ne farei un cruccio; le azioni raccontano le intenzioni e non mi pare che tu ti voglia fermare e sinceramente manco che tu ti senta in colpa.

Starei più che altro attenta al prolasso della vagina.

Cordiali Saluti, Franca e Piera

Teresa974 che mangia sedani


Cara Teresa974,

mi annoi, mi annoiano le donne che si svendono poi si sconvolgono su verità che ben conoscevano.

Comunque, la Piera mi suggerisce di dirti che tu hai due tette paura, neanche un filo di cellulite e un culo morbidissimo e semilavorato che manco un cannolo siciliano con tutti sti massaggi! Che le scopate non le devi vedere, le devi fare! poi ha aggiunto qualcos’altro ma stava correndo fuori che era in ritardo per la callista e non ho capito ma tanto non sarà sicuramente più ficcante (e non fare battute, maialona sfigata!) del punto di cui sopra. Io mi sento di aggiungere che probabilmente hai anche un sacco di libri.

Cosa fare? Smettila di piangere per qualcosa che manco vuoi, e invece di andare al club del libro, vai in un bar siediti al bancone, e cerca di raccogliere uno straccio di sorriso e qualcos’altro magari, no? Hai provato con la letteratura erotica? Aiuta nei momenti di magra: te lo assicuro.

Guarda che non importa cosa ti fanno gli uomini, tu riuscirai sempre a farti più male da sola.

Nella profonda convinzione che un sedano al giorno non regala alcuna vitalità a neuroni ormai deceduti

Franca e Piera 

Ah La Piera non si capacita che tu non trombi da trecentosessantacinque giorni, sta male per te, io no. A me non importa.

Filomena Santucci Navia in Rossi ha un progetto e un Nobel che l’aspetta

Lettera in originale del genio che porterà la felicità nel mondo  con annesso disegnino della medesima di cui sopra in cui esplicita anche come il suo progetto può giovare anche alla linea, che di fatto chi soffre la fame ha sempre avuto problemi di sovrappeso, no?

Cara Filomena Santucci Navia in Rossi,

sia io che la Piera siamo senza parole, un pò come tuo marito ma, al contrario di lui, noi non temiamo di dirti che sei davvero scema*: ne abbiamo discusso a lungo e abbiamo capito che purtroppo non ci fai, tu ci sei.

E quindi ti prendi un Malox o anche due, poi vai a cacare dritto per dritto e in fretta insieme agli allori, gli eucalipti e il pasciuto bambino d’oro.

Nella fervida speranza che ti perda e di te non si sappia più nulla,

Franca e Piera

PS: *Sei tu quella con i soldi tra i te e tuo marito, eh? Altro che calibratura (o intendevi caratura?, che capisco che quel povero neurone che ti corre in testa tra un verbo e un’aggettivo si perde ogni tanto e confonde), quello fa lo stagista a 50 anni dai retta a me, che se fosse ‘calibrato’ e importante si sarebbe trovato o una modella muta o una femmina con una certa intelligenza da sfoggiare nelle cene.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: