ACQUAARDENTE1971 CHE FA ECO

Cara Franca, che la Piera non c’è mai. ho un problema che è più grande di me. mi sento sola ma così sola che faccio eco da sola. ho una caverna dentro e nessuno intorno ad aiutarmi ad accendere un fuoco. non ho amici e ho solo il lavoro, che impiego  due ore a raggiungere in andata e due ore per lasciarmi alle spalle ogni fottuta sera. e quando arrivo a casa, sono stanca e depressa che a furia di sorridere a minchioni e ridere delle loro battute e far finta che li adoro beh sono vuotissima. mi piace il fruttivendolo di piazza Pasteur ma lo vedo solo il sabato che in settimana non riesco mai ad andarci. lui è b.e.l.l.i.s.s.i.m.o. e mi fa sangue come non mi succedeva dal 1984 (hai presente Cristofer Riv? Supermen?) e così sai che faccio? Ci vado il sabato mattina per la verdura   e il pomeriggio per la frutta (gli ho detto che ho problemi di memoria così non si fa troppe domande se mi vede di mattina vestita con gonna corta e di pomerigio con magliette scollatissime che sai che se si mette insieme la gonna corta e le tette al vento poi si fa la figura della puttana 

Insomma hai qualche consiglio? che poi mi sposa e lascio il lavoro e gli preparo dei gran minestroni.. che sai io è dal 1984 che non sto con un uomo.. quello che accadde al Riv mi conturbò l’anima e chiuse come un riccio nel mio dolore.

Ti prego, aiutami.

Tua Acquaardente.

Cara Acquaardente con due ‘a’,

Ma le maiuscole non le usi per religione? e le virgole perchè sei una seguace del flusso di coscienza? Dal 1984? Conturbata? Cosa capitò a questo Riv? La Criptonite? Lo credo che ti senti vuota e fai eco. Mia cara al tuo posto io mi sarei fatta… vabbeh non stiamo parlando di me. Sono confusa sulla tua teoria della frammentazione dell’esposizione di carne, manco fossimo al cinema con primo e secondo tempo. Detto con parole carine: è un gran cazzata. Se un uomo lo vuoi, agisci di conseguenza e ogni donna ha le sue armi. Io avevo le tette, la Piera usava spacchi vertiginosi, una nostra ex amica usava il cervello.. vabbeh. Adesso, tu

compra un dizionario, segui un tutorial di italiano, vendi su ebay tutti i poster etc del bel Superman che magari fai pure i soldi. 

e sabato prossimo vai li svestita di tutto punto e lo inviti a pranzo. A casa tua. 

Devi essere diretta, che non puoi perdere altro tempo. E vediamo come va. Che potrebbe non andare. Non tutti smaniano dalla voglia di stare con una che fa stalking in part time verticale con tanto di cambio abito.

Ma se non accetta, cambi programma. Lunedì vai al lavoro munita di minigonna ascellare e canottierina bianca à la Sabrina Salerno (è fondamentale), continui a sorridere e ridere alle battute dei colleghi e vedi che qualche corteggiatore lo rimedi entro la fine della settimana; se poi non ti convince gli puoi sempre chiedere di mettere il costume di Superman.

Nella speranza che le ragnatele vengano spazzate via e che l’italiano si infonda nelle tue conturbate meningi,

Franca

PS: la Piera non c’è, in effetti: sta spiegando al calzolaio che potrebbe morire di piattole alle palle, se non le risuola le Laboutin che ha comprato dai cinesi qualche anno fa. Comunque l’ho sentita prima e quando le ho detto che è dal 1984… beh ha pianto di dolore per te, ha una gran sensibilità..

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: