MARIA99 CHE HA 17 ANNI E MALGRADO QUESTO NON È LOBOTOMIZZTA. PER ORA.

Cara Franca e Piera,

Ho 17 anni, frequento il 3 anno del liceo linguistico e non mi piacciono le lingue. Ma suppongo sia colpa mia aver scelto un liceo dove non ci sono maschi e si studiano lingue che non riesco ad imparare né mi piacciono. A me piacciono i numeri: mi tranquillizzano. Quando sono agitata mi metto a contare le listarelle del parquè nella mia stanza e mi tranquillizzo. 

Voi mi piacete perché non avete paura di essere ciò che siete e di dire quello che pensate. Io mi faccio un sacco di problemi, non cambio manco pettinatura perché mi terrorizza l’idea che chiunque potrebbe osservarmi o parlarmi anche solo per chiedermi dove ho tagliato i capelli. Fumo le sigarette perché le fumano tutte e bevo 3 caffè al giorno perché al mio liceo c’è la macchinetta e ho una scusa per non parlare con nessuno se mi muovo in continuazione. Il sabato e la domenica io li odio. Non ho nulla da fare, non ho amiche che mi cercano e allora conto le listarelle del parquè e mi immagino tipo una rockstar piena di gente che la adora.

Ma nella vita c’è di più! Rimbaud a 17 scriveva poesie da urlo ed è morto a 23 anni mi pare e cazzo se ha vissuto! Io al massimo vado al parco con i compagni di classe della mia amica che fa ragioneria a fumare canne e a chiedermi perché non ho il coraggio di ballare da sola con il sottofondo dei tamburi come fa la Gloria. A volte penso che sia perché mi chiamo Maria. E’ un nome noioso importante abusato .. o forse io sono e sarò sempre il problema.

Scusate non ho detto molto ma questo non molto sono io e non so manco che chiedervi. Maria99

Cara Maria,

rispondo io (Franca) che la Piera mi è uscita a comprare un fissa denti più efficace che ieri le è rimasta la gengiva attaccata ai fichi secchi che ci hanno regalato quelli della parrocchia. Le avevo detto di non fidarsi dei preti. Ma lei davanti ai fichi e al cioccolato non dice mai di no e devi vedere che sorrisi.

Tornando a bomba, io avevo una compagna delle elementari che si chiamava Maria e quella voleva già fare la suora, pregava sempre prima dei pasti e mi rubava i giocattoli con quella faccia da gatta morta! Ma non tutte le Marie sono uguali per fortuna. Hai 17 anni e hai paura. Tutto qui. Non è sempre facile vivere o anche solo sopravvivere, io mi chiedo come facciate voi giovani. vi guardo e vi riempirei di mazzate nei denti ma tu mi hai fatto tenerezza. Non ho molti consigli da darti, quasi non me lo ricordo quando avevo io la tua età. Ma so che le cose cambiano, che va tutto bene, che domani devi andare dal parrucchiere, che invisibile va bene ma inesistente ti uccide l’anima quindi non confondere queste due modalità.

So che passerà. E so che devi tenere stretti tutti questi sentire e emozionarti e usarli. usarli per capire, per scrivere, per pensare e colorare.  So che passerà. Te lo giuro. Passerà. E non sarai mai più così meravigliosa e spaventata. Certa di quanto sopra con profonda stima,

porgo miei più cordiali saluti nella speranza che ora non pensi di essere diventata la mia amica di penna perchè io, gli adolescenti, non li sopporto.

Cordialmente, Franca

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: